Digital Pharma: tra Social Network e regole ministeriali

//Digital Pharma: tra Social Network e regole ministeriali
Digital Pharma: le linee guida del Ministero della Salute per la pubblicità a mezzo social network. Condividi il Tweet

Google, siti web, Facebook e Youtube rappresentano potenti strumenti degli esperti del Marketing farmaceutico.

Investire nel Web Marketing oggi vuol dire avere grandi potenzialità di crescita nel proprio business.

Il Marketing infatti fornisce strategie ma soprattutto gli strumenti giusti che  consentono di analizzare tutte le fasi di promozione e distribuzione della campagna che si vuole realizzare.

Per le aziende pharma conoscere e usare gli strumenti di Web Marketing risulta fondamentale per promuovere una strategia di Marketing online e far conoscere dunque la propria attività.

 

Digital Pharma: tra Social Network e regole ministeriali

Se da un lato la strategia di Marketing è un piano integrato concepito all’interno delle singole aziende, dall’altro sono le agenzie e quindi gli esperti del Marketing che individuano gli obiettivi e gli strumenti per potenziare la strategia, misurandone l’efficacia.

 

L’importanza degli strumenti giusti

Google, siti web, Facebook e Youtube rappresentano dei potenti strumenti nel mondo farmaceutico che si affiancano alla strategia, funzionali ad essa, e possono essere modificati, utilizzati insieme o attivati separatamente.

Gli strumenti ci sono, basta utilizzarli nel modo giusto.

L’obiettivo del Web Marketing è quello di rendere una realtà aziendale facilmente identificabile e al tempo stesso capace di differenziarsi.

Ci si differenzia per aumentare la notorietà del brand (brand awareness) coltivando relazioni esistenti attraverso appropriate azioni di Pubbliche Relazioni Digitali, che sono opportunamente regolamentate dalle linee guida per la pubblicità sanitaria.

Per divulgare messaggi pubblicitari in ambito sanitario ed aumentare la notorietà del brand, Facebook, Youtube e Instagram devono essere utilizzati rispettando regole ben precise dal momento che c’è il rischio che le informazioni veicolate attraverso i social network possano essere alterate.

Pertanto il Ministero della Salute ha recentemente aggiornato le linee guida per la pubblicità a mezzo social network dei farmaci di automedicazione.

 

Pubblicità su Facebook, Youtube e Instagram: le norme da seguire

Regole ministeriali per la promozione degli OTC, in base alla piattaforma social:

  • L’utilizzo di Facebook è consentito per la diffusione di messaggi pubblicitari esclusivamente a condizione che l’Azienda farmaceutica disabiliti la funzionalità “commenta” e le reazioni (quali like, emoticon…). Poiché la funzione di condivisione non può essere disabilitata, il messaggio dovrà contenere un desclaimer con una dicitura precisa in cui l’azienda si dissocia dai commenti degli utenti. Va inoltre pubblicata solo la pubblicità istituzionale e le pagine aziendali presenti su facebook non possono pubblicare post relativi a prodotti.
  • L’utilizzo di Youtube è consentito per la diffusione di messaggi pubblicitari su OTC a condizione che abbiano avuto autorizzazione da parte del Ministero della Salute e siano disabilitate alcune opzioni (quali “consenti commenti”, “gli utenti vedono i voti di questo video”, “consenti incorporamento”).
  • L’utilizzo di Instagram è limitato, è infatti consentito l’uso della sola sezione “Storie” dove gli utenti non hanno la possibilità di commentare o condividere.

 

Se si utilizzano i social network secondo le linee guida imposte dal ministero, questi potranno essere dei nuovi potenti strumenti di divulgazione e diffusione del brand.

Pertanto la sinergia tra aziende farmaceutiche ed esperti del marketing sarà così la chiave giusta per raggiungere una strategia di successo!

Se ti va di approfondire ne parliamo all’evento patrocinato – dalla provincia di Roma –  “Social Media & Pharma: un connubio possibile”, in programma questa settimana a Roma.

By |2018-07-19T09:05:52+00:00luglio 18th, 2018|0 Commenti

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.