Leo Pharma muove i primi passi verso i biologici

//Leo Pharma muove i primi passi verso i biologici
Leo Pharma nell'area competitiva dei biologici Condividi il Tweet

Paolo Pozzolini, Country Lead di Leo Pharma, espone i nuovi obiettivi dell’azienda per il periodo 2020-2025: stesso target, portfolio più ricco.

Leo Pharma muove i primi passi verso i biologici

Leo Pharma, azienda specializzata in dermatologia, punterà nei prossimi anni a entrare nell’area competitiva dei biologici.

Mantenendo lo stesso target di riferimento, e cioè i dermatologi, l’azienda intende arricchire il suo portfolio prodotti: per farlo, spiega Paolo Pozzolini, l’azienda si sta riorganizzando anche dal punto di vista strutturale, per cui è prevista una nuova Business Unit chiamata “Bioderm”.

Sarà necessario confrontarsi costantemente con le istituzioni nazionali e regionali, e acquisire nuove competenze per cogliere al meglio le opportunità e implementare le innovazioni.

La sede italiana conta oggi circa 70 dipendenti: numero che inevitabilmente tenderà a crescere.

Dal 2011 ad oggi, gli investimenti di Leo Pharma in Italia sono cresciuti da 20 a 78 milioni di euro: la nuova strategia va a supporto del percorso intrapreso negli ultimi anni.

In ambito dermatologico, il 2018 è stato, infatti, l’anno di due lanci importanti nell’area della psoriasi: una schiuma per il trattamento della psoriasi, da lieve a moderata, e il primo biologico di Leo Pharma. Si tratta di un anticorpo monoclonale per le forme più gravi. Sono in arrivo, inoltre, anche altre novità per la dermatite atopica.

Leo Pharma si prepara, quindi, a far breccia in questo nuovo territorio, facendo leva su tre pilastri fondamentali:

  1. La flessibilità: caratteristica necessaria per sopravvivere nel mercato.
  2. Know How: l’inevitabile esperienza di un’azienda da anni radicata solo nel settore della dermatologia.
  3. Governance: l’azienda è governata completamente da una fondazione di diritto danese, per cui gode di totale autonomia per le proprie scelte e strategie, libera dai vincoli del mercato azionario.

 

By | 2018-02-09T10:26:41+00:00 febbraio 9th, 2018|0 Commenti

Scrivi un commento