HealthCare: le 5 previsioni sugli sviluppi del 2018

/, Marika Romagnoli/HealthCare: le 5 previsioni sugli sviluppi del 2018
#HealthCare: 5 previsioni per il 2018 Condividi il Tweet

HealthWizz ha analizzato gli sviluppi del settore HealthCare del 2017, e ha stilato a scopo predittivo un elenco di 5 direttive di sviluppo fondamentali del 2018.

  • Gli ospedali statunitensi saranno “hackerati” e “tenuti in ostaggio”

Nel 2017 negli USA ci sono state oltre 250 violazioni di dati, che hanno compromesso oltre 4,4 milioni di persone, come riportato dal Dipartimento di Salute e Servizi Umani, Office for Civil Rights. In alcuni casi è stato richiesto il ransomware, e una tipologia di riscatto “virtuale”: l’hacker si impossessa dei dati e, per restituirli, chiede un riscatto. In  questi casi, le violazioni dei dati ospedalieri possono influenzare notevolmente i risultati dell’assistenza dei pazienti. Un incidente di questo tipo può interrompere i server ospedalieri con conseguenze disastrose. Sfortunatamente, violazioni della sicurezza dei dati di alto profilo promettono di ripetersi nel 2018: la sicurezza IT sanitaria sarà un problema chiave nelle organizzazioni sanitarie.

  • L’interoperabilità continuerà ad essere un problema importante

Il British Medical Journal ha recentemente riportato che l’errore medico è la terza causa di morte negli Stati Uniti, dopo le malattie cardiache e il cancro.

Nel 2017 vi sono stati progressi significativi dal punto di vista tecnologico per fronteggiare la cattive prestazioni mediche, ma non è chiaro se questa, da sola, basterà a ottenere una vera e propria interoperabilità, in quanto resta l’insormontabile ostacolo dell’abbondanza di protocolli, che tutt’oggi limitano lo scambio di dati sanitari.

  •  Aumento della consapevolezza del consumatore nel settore sanitario

Nel 2018 i consumatori si caratterizzeranno per un livello sempre crescente di infedeltà e poliedricità: gli aspetti che  determinano le sue decisioni riguardo la salute e l’assistenza sanitaria sono in costante aumento.

Smartphone, cloud computing e connettività globale hanno creato un universo di consumatori abituati a gestire e accedere a qualsiasi cosa. Questi stessi consumatori si aspettano dai servizi sistemi sanitari e delle organizzazioni lo stesso livello di innovazione.

  • Utilizzo di blockchain nel sistema sanitario

La blockchain è una solida piattaforma decentralizzata pronta a sconvolgere il mondo finanziario: le start-up della sanità digitale potranno cominciare, così, a sfruttare l’esclusiva capacità della blockchain di gestione dei dati (guarda il video per capire di cosa si tratta): il consumatore potrà evitare di comprenderne il complesso funzionamento, e al tempo stesso beneficiare pienamente di una piattaforma centralizzata all’interno della quale siano presenti anche i suoi dati, al sicuro dagli attacchi dei nuovi pericoli della rete.

  • Regolamenti

Infine, come è ovvio che sia, un’ondata di cambiamenti pervaderà anche il sistema dei regolamenti del sistema sanitario. La regolamentazione riguarderà principalmente il sistema di dati e le informazioni sui pazienti, al fine di garantirgli  sicurezza e percorsi terapeutici efficaci e, appunto, “interoperabili”.

A fronte di cambiamenti repentini e innovazioni disruptive, osservare lo scenario statunitense permette di capire nel breve termine cosa accadrà (o sta già accadendo) nel nostro Paese: il sistema sanitario nazionale italiano come potrebbe reagire a questa “nuova” tipologia di problematiche?

By | 2018-01-17T15:36:44+00:00 gennaio 17th, 2018|0 Commenti

Scrivi un commento