Export: le regine del Pharma made in UE

/, Marika Romagnoli/Export: le regine del Pharma made in UE
Farmaci: Italia potenza dell'export Condividi il Tweet

Fonte: www.howmuch.net

 

Nel settore farmaceutico è ormai opinione condivisa che l’Italia occupi un ruolo importante in Europa, soprattutto in termini di reputation. Anche cambiando prospettiva, a quanto pare il punto di vista non cambia: la prospettiva in questione è l’export.

Pharma: le regine dell’export made in UE

HowMuch ha stilato una classifica per il 2017 in cui vengono elencati i Paesi in base al peso che hanno nel mondo per l’export dei farmaci.

Il primato può attribuirsi incontrastatamente all’Europa: con l’80% dell’esportazione ricopre il fabbisogno mondiale.

Questa potenza è frutto di una composizione varia: prima fra tutte, è la Germania la regina dell’export d’Europa, seguita da Svizzera e Belgio.

Al settimo posto in Europa compare l’Italia, che esporta medicinali per quasi 17 miliardi di dollari di fatturato: si colloca all’ottavo posto nel mondo, dove solamente al quinto posto troviamo gli Stati Uniti.

Un risultato eccellente, considerando quanto l’Italia investa in questo settore nonostante le opportunità che si vede ogni giorno sfuggire di mano (tra cui la più recente assegnazione della nuova sede dell’Ema, affidata inaspettatamente all’Olanda – in classifica collocata immediatamente dopo l’Italia, seguita dalla Spagna).

Stando alle varie interpretazioni di questi dati, la classifica dovrebbe rimanere questa per almeno un po’ di tempo, fatta eccezione per una crescita prevista per Egitto e Sudafrica: questo salto rappresenterebbe l’inizio dello sviluppo farmaceutico in Africa, che nella situazione attuale rappresenta un debolissimo esportatore (con lo 0,2 % esporta meno di tutti), e un fortissimo importatore di farmaci, per il suo popolo che da solo costituisce il 15 % della popolazione mondiale che necessita di cure).

In quanto all’Italia, il suo impegno a primeggiare – nonostante la recente delusione di Bruxelles – si muove su tutti i fronti: proprio il mese scorso è stato inaugurato a Prato il primo Master italiano di Marketing Farmaceutico. Un percorso didattico volto a formare giovani in grado di dare un’ulteriore spinta al settore farmaceutico italiano, uno degli orgogli di cui può farsi vanto.

 

 

 

 

By | 2017-12-12T12:31:23+00:00 dicembre 12th, 2017|0 Commenti

Scrivi un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.