pfizer-allerganLa fusione Pfizer-Allergan ha dato vita alla più grande azienda farmaceutica del mondo, stimata 160 miliardi di dollariTweet this

 

È ufficiale. Pfizer e Allergan si sono fuse, dando vita alla maggiore casa farmaceutica al mondo, dal valore di 160 miliardi di dollari. I consigli di amministrazione di entrambe le aziende hanno approvato ieri l’accordo in via definitiva.

Grazie a tale intesa milionaria, le fusioni e acquisizioni avvenute dall’inizio dell’anno raggiungono la cifra record di 4.200 miliardi di dollari. Il 2015 si conferma come un anno d’oro per il Pharma, al secondo posto solo rispetto al 2007.

 

Pfizer-Allergan: una fusione inversa

Tecnicamente è l’irlandese Allergan ad acquistare il colosso americano. Tale decisione impedirebbe alla politica di bloccare l’accordo. In questo modo, inoltre, Pfizer potrà cambiare il proprio domicilio fiscale, spostandolo in Irlanda.

Il neo-colosso del Pharma, nel primo anno dopo la chiusura dell’accordo, avrà un’aliquota del 17-18%, a fronte del 26% che Pfizer avrebbe dovuto versare negli USA.

 

«Ma è bufera su Pfizer, che lascia gli Stati Uniti per pagare meno tasse», come puoi leggere in DottNet.

Nel 2015, la tendenza a fuggire dagli Stati Uniti per pagare meno tasse, infatti, è stata talmente elevata da spingere il governo USA a prendere seri provvedimenti per impedire la fuga in Europa delle aziende (e dei loro capitali), fenomeno che abbiamo già affrontato nell’articolo Fusioni nel Pharma: dietro front.

Barack Obama, Presidente degli Stati Uniti, ha definito ”non patriottiche” le aziende americane che lasciano gli USA per pagare meno tasse; mentre Hillary Clinton, candidata democratica alla Casa Bianca, critica fortemente la fusione, suggerendo l’immediata necessità di misure che impediscano la fuga delle aziende all’estero; Bernie Sanders, lo sfidante di Hillary, si dimostra contrario all’accordo, tanto da volerlo bloccare.

Dall’altro lato, Ian Read – Amministratore delegato di Pfizer e numero uno della nuova società – sottolinea che: «L’unione fra Pfzier e Allergan creerà una casa farmaceutica con la forza di fare ricerca e offrire più medicinali e terapie a più persone nel mondo».

Brent Saunders, l’amministratore delegato di Allergan, sarà il numero due. Il consiglio di amministrazione sarà composto da 15 membri.

 

Le conseguenze

Johnson & Johnson non è più la più grande società farmaceutica al mondo.

Gli Stati Uniti, perdendo uno dei loro marchi più conosciuti, dicono addio a una tradizione lunga 165 anni.

 

The End.