digital GRPIl digital GRP cambierà la percezione della pubblicità online. Tweet this

«Capire i comportamenti dei consumatori non è mai stato così importante come nel panorama digitale odierno, caratterizzato da una rapida evoluzione».

A sostenere tale verità è Megan Clarken, vicepresidente esecutivo di Nielsen Global Watch Product Leadership. «La scelta non crea solo complessità – aggiunge Clarken – ma anche opportunità. Il settore dei media deve accogliere questo mutevole panorama e adattare le proprie strategie alla nuova realtà».

Per poter valutare, però, le alternative disponibili è ancora più necessario disporre di “unità di misura” che consentano di stabilire con obiettività le caratteristiche dei diversi mezzi.

 

Il GRP e la televisione

Per valutare l’emittente, la fascia oraria e il programma più adatto al target di interesse, i pubblicitari potevano – e continuano – a ricorrere al GRP (Gross Rating Point), un parametro con cui si misura la pressione media pubblicitaria.

Il GRP rappresenta una grandezza standard di misurazione, ottenuta come prodotto del target raggiunto (Reach) e la frequenza di contatto (OTS).

Confrontare i GRP relativi a diversi programmi televisivi risulta uno strumento prezioso per programmare un piano media coerente con il target di riferimento e con il proprio budget.

 

Digital GRP o anche iGPR

Come il GRP ha consentito alle aziende di misurare l’efficacia della pubblicità in TV, il Digital GRP – noto anche come iGRP (internet GPR) – costituisce una metrica affidabile per l’advertising digitale, uno standard grazie al quale le aziende potranno orientarsi con calcolata sicurezza in un mercato variegato quanto concorrenziale.

L’Adv online è un trend in netta crescita, ma alcune aziende seguitano a limitare gli investimenti nel digital in quanto lo percepiscono ancora come un mezzo difficilmente misurabile. L’individuazione di uno standard – riconosciuto e attendibile – oltre a stabilire l’oggettività di determinati parametri, consentirà anche un’occasione per i brand di confrontare le diverse tipologie di pubblicità online.

 

Il digital GPR, in pratica, consente di programmare, comprare e misurare la visibilità della pubblicità online con la stessa oggettività che fino a poco fa era appannaggio esclusivo della televisione.

In questo modo i manager possono confrontare l’efficacia delle campagne offline e di quelle online sulla base dei dati relativi alle loro performance.

 

 

Digital GRP: il futuro della pubblicità del Pharma

L’importanza della comunicazione ai tempi di internet è un dato ormai assodato. Il settore della sanità non può ignorare la realtà. Il Digital GRP rappresenta un’arma nelle mani di quei marketers avveduti che devono ancora convincere manager restii al cambiamento.

Le aziende farmaceutiche tengano, però, bene a mente che i consumatori/pazienti di tutto il mondo sono inclini a svolgere la condivisione di informazioni sanitarie utilizzando un dispositivo elettronico, come risulta dal recente report di Nielsen La guerra degli schermi la battaglia per la visibilità in un mondo dominato dalla tv: «Tra le opportunità digitali maggiormente in ascesa vi sono settori come la sanità, l’istruzione, l’acquisto di generi alimentari e la gestione finanziaria personale».

 

Il settore della salute, quindi, risulta tra i primi tre destinati ad avere maggiore risonanza sul web a livello mondiale.

 

Per valutare il digital GRP della tua campagna pubblicitaria online o per ricevere maggiori informazioni, riempi il form sottostante:

 

[contact-form-7 404 "Not Found"]