Marketing e InnovazioneUn corso di perfezionamento per intercettare e gestire l’innovazione nel farmaceutico. Tweet this

Il 6 dicembre 2014 parte il corso di perfezionamento in “Marketing e Innovazione del settore Farmaceutico”. Il corso – organizzato dalla DCR Consulting, con il patrocinio di FEDERMANAGER, l’Associazione che raggruppa i Manager d’Azienda – è stato creato appositamente sia per i manager pronti ad aprirsi all’innovazione; sia per i neolaureati in ambito scientifico o economico alla ricerca di un approccio pratico al mondo aziendale.

 

Marketing e Innovazione del settore Farmaceutico

L’obiettivo del corso di perfezionamento, diretto dal professor Carlo Ranaudo, è fornire la gamma completa di elementi, indispensabili a chi auspica un’evoluzione professionale all’interno di un’azienda e a chi si affaccia appena al mondo del lavoro.

 

Il direttore del corso, Carlo Ranaudo, ci spiega perché un manager – che abbia già maturato una significativa esperienza all’interno del settore della salute – dovrebbe scegliere di iscriversi al corso di Marketing e Innovazione del settore Farmaceutico.

Carlo Ranaudo:L’evoluzione è una caratteristica strutturale di ogni sistema vitale e un manager, che abbia già raggiunto dei significativi obiettivi professionali, dovrebbe essere predisposto a cogliere il cambiamento in atto. Questo corso, in definitiva, è stato progettato per fornire una visione completa di un sistema complesso che sta cambiando, non solo in campo farmaceutico, ma in ogni ambito dell’healthcare.

 

Il cambiamento, infatti, è uno degli elementi portanti attorno al quale si articolano i vari moduli del corso.

Insieme al cambiamento, anche l’innovazione è un aspetto essenziale per coloro che hanno già alle spalle un importante percorso professionale. Il cambiamento aziendale scaturisce dall’evoluzione dell’intero sistema economico aziendale, che cambia in base alle nuove condizioni del mercato.

Cos’è che sta cambiando?

C. R.: La comunicazione. Cambia l‘interazione tra l’emittente il destinatario, tra l’azienda e il medico e – di conseguenza – tra il medico e il paziente.

Cambia anche il modello distributivo e soprattutto si sono affermati nuovi modelli che possono apportare nuova linfa al sistema aziendale. L’affermazione indiscussa del digital – che molti, a torto, continuano a vedere come un ostacolo da superare – sicuramente ha contribuito ad accelerare tale cambiamento.

Il digital è un’opportunità. È compito di chiunque non voglia restare indietro impadronirsi dei nuovi strumenti digitali mentre il management non dovrebbe ostinarsi a fare resistenza all’innovazione. In un momento difficile come questo, le aziende dovrebbero capire che l’innovazione – contrariamente alla norma – è alla portata di tutti, perché ha costi molto contenuti.

 

Il corso di perfezionamento è indirizzato anche ai giovani?

C.R.: I giovani sono i destinatari preferenziali dell’innovazione, quindi sono molto adatti a questo corso di perfezionamento. Il cambiamento crea sempre delle resistenze, che il giovane invece non ha, perché non deve cambiare, è una tabula rasa.

Inoltre, i ragazzi hanno un grosso vantaggio, perché per loro non è necessario cambiare. Loro devono semplicemente formarsi.

Consideriamo, inoltre, che progressivamente gli studenti saranno i nativi digitali, per loro l’innovazione è, invece, la norma.

 

Quali sono i plus del corso di perfezionamento?

C.R.: Il nostro corso non vuole risultare troppo teorico. Per questa ragione, la docenza è stata affidata a professionisti con una consolidata esperienza specifica nelle materie oggetto del corso e la presenza dei manager apporterà un taglio decisamente operativo all’intero percorso formativo. Il corso, infine, prevede una sessione finale di verifica dell’apprendimento.

 

Per ulteriori dettagli sul corso di perfezionamento in “Marketing e Innovazione del settore Farmaceutico”, clicca qui.