medici europeiUn confronto tra la medicina generale in Europa dimostra che la situazione è in evoluzione. Tweet this

Un confronto duro, impietoso ma costruttivo ed efficace. La medicina generale in Italia sta cambiando, tra mille difficoltà e tentennamenti: le Regioni non dialogano tra loro, lo Stato resta a guardare e intanto i medici di famiglia sono allo sbaraglio.

La legge Balduzzi non aiuta certo, ma va verso la direzione dell’equiparazione dei medici di famiglia con i colleghi specialisti ed ospedalieri. Le altre nazioni hanno fatto in alcuni casi da apripista, ma non sempre con risultati apprezzabili.

Di fatto, e di questo tutti devono tenerne conto, il medico di medicina generale è il primo e fondamentale filtro tra il paziente e le strutture territoriali, con un approccio che tuttavia varia in base alle necessità e ai sistema sanitario in vigore nei vari paesi europei.

Nel Report Medicina generale: confronto Italia-Europa. Formazione, ingresso e carriere abbiamo messo a confronto le esperienze fatte finora all’estero con l’Italia cercando di analizzare i passi compiuti nel resto del Vecchio Continente. Insomma occorre capire se la direzione dove ci stiamo avviando è quella giusta.

Con questo studio abbiamo voluto fornire un piccolo contributo all’argomento.

Per richiedere il Report Centro Studi clicca qui