June_EHIPP_cloud«L’uso dei social media può essere un metodo efficiente ed efficace per l’aggiornamento dei medici e un luogo di condivisione, di conoscenze mediche, di nuove scoperte scientifiche e per migliorare la qualità della cura del paziente». Questo è il punto di vista della Prof.ssa Clare Gerada del Royal College of General Practitioners, coautrice del “RCGP Social Media Highway Code”, una guida per una migliore comprensione su come i social media possano essere integrati nell’attività dei professionisti della salute.

I social media offrono una nuova modalità di connessione con i pazienti: un ambiente virtuale rilassante e in grado di fornire informazioni pertinenti. Molti istituti di ricerca, organizzazioni no profit e ospedali d’oltreoceano hanno un account su social network quali: Twitter, Facebook e  Google+, per creare reti social ed essere in contatto con i loro collegamenti.

Il bisogno emergente del mondo “health” di adoperare nella pratica professionale i social media per la condivisione di informazioni medico-scientifiche, e non solo, e può tramutarsi in una grande opportunità per il marketing.